venerdì 12 giugno 2015

Alla scoperta dei mesi e delle stagioni: il calendario attivo

Sempre più spesso il mio bambino di 4 anni mi chiedeva dei giorni, dei mesi, di quanto mancava al suo compleanno, all'estate, a Natale...
Non possedendo a questa età un concetto di tempo così completo, per riuscire a spiegarglielo e a farglielo vivere ho ideato questo calendario attivo, dove ha potuto osservare, provare e controllare in prima persona l'andamento di giorni mesi, stagioni e di tutto l'anno.

 


sabato 16 maggio 2015

Bomboniere gattino

Eccomi di ritorno dopo due anni....non ho dimenticato il mio blog ma in questo periodo ho dato priorità alle diverse cose che ho sistemato e riordinato nella mia vita che mi hanno assorbita completamente e felicemente!
Ho fatto una grossa pulizia fuori e dentro di me e ora sono pronta a ripartire con le mie attività...
Nel frattempo ho aperto anche un altro blog educareacolori.blogspot.it dedicato alla mia attività di educatrice, uno spazio dove trovare spunti che possono essere utili con i bambini e dove presento le mie attività laboratoriali e i percorsi mamma bambino che conduco.

Ma veniamo al dunque ;), domenica ci sarà la Comunione di mio figlio Giacomo e vorrei mostrarvi le bomboniere che ho preparato, semplici da fare e carine come risultato...

sabato 28 settembre 2013

Panelle siciliane

Ormai già da un mese siamo rientrti da due mesi nella splendida Sicilia...
Presa dalla nostalgia ieri sera ho provato a cimentarmi in un piatto tipico e famoso nonchè buonissimo e semplice...le panelle!
E' un piatto veloce da preparare, gustoso, sfizioso, adatte anche ad un invito a cena all'ultimo momento o quando non si ha niente in casa...
Ingredienti:
Farina di ceci 500g
Acqua 1,5 lt
Mezzo cucchiaio di sale

Questa è la proprozione, io per noi 4 ho usato 200gr di farina, 600 ml di acqua e un cucchiaino scarso di sale.
Si porta a bollore l'acqua, si unisce la farina di ceci gradatamente e mescolando con una frusta per evitare grumi. Si fa bollire qualche minuto poi si spegne e si travasa il composto in una pirofila.
si lascia raffreddare in modo che solidifichi.
In seguito si tagliano fettine di un cm circa (io le ho fatte leggermente più fine) e si friggono!
Buon appetito!!!


lunedì 18 marzo 2013

Polvere d'arancia

Ho trovato questa idea su un libro di autoproduzioni in cucina e devo dire che merita...ne sono entusiasta ne sto facendo un sacco!
E'un modo per riutilizzare le bucce delle arance dopo averle spremute, invece di buttarle...
E' semplice e non richiede molto impegno, la cosa più impegnativa è tagliare le bucce delle arance...sarebbe meglio sceglierle biologiche poichè i pesticidi si trovano in grandi quantità soprattutto qui.

 Tagliate le bucce evitando la parte bianca che è quella più amarognola, anche se a volte a me è scivolata e l'ho lasciata e il risultato è stato comunque buono...
Per ammortizzare l'accensione del forno l'ideale è farne grandi quantità...io di solito raccolgo quelle di due o tre giorni iniziando a metterle ben stese e distribuite in una teglia, in modo che non si sovrappongano troppo; in questo modo iniziano a seccarsi naturalmente.
Si mettono poi per 4 orette in forno a 70-75°circa in modo che si asciughino in maniera delicata, mantenendo la profumazione. In genere dopo aver utilizzato il forno per cuocere pane o altro, spengo il forno, attendo che la temperatura cali a 75 circa e poi lo riaccendo in questo modo sfrutto già un pò il calore creatosi in precedenza!
 Al termine si lasciano rafferddare e si polverizzano (meglio con un macinacaffè perchè la polvere risulta più fina) ed è fatta!Meravigliosa da provare!!!
Durano così circa un anno; occorre verificare che siano bene essiccate per evitare le muffe!
Si possono aggiungere nei dolci, comode e pratiche senza grattugiare ogni volta la scorza, ma anche aggiungere nello yogurt, nel gelato!
Ho provato ad utilizzarla anche nella preparazione del dentifricio in polvere e quello per i bambini (vedi ricetta qui nel blog) e aggiungerlo anche al bicarbonato con cui lavo i sanitari, favolosa, ho trovato un altro trucchetto per risparmiare un pò sugli oli essenziali a costo quasi zero...
Inoltre sono una buona idea regalo, molto apprezzata per la comodità:)
Ho provato con lo stesso procedimento a realizzare la polvere anche con i limoni...ottima anche così!
Provatela e fatemi sapere che ci tengo!
La foto non è mia ma di cuochedellaltromondo.blogspot.it, purtroppo ho la fotocamera fuoriuso...spero nell'intervento del mio maritino aggiustatutto;)

domenica 27 gennaio 2013

Biscottini di mais

Ogni tanto (tanto tanto :)) mi prendono i "raptus" di cucina e inzio a provare nuove ricette che quotidianamente prendo dalla rete...in questi giorni ho provato nell'ordine una nuova ricetta per fare i crackers (che a breve posterò perchè meritano), polvere di arancia per dolci con le bucce delle arance spremute e questi biscotti di mais che mi ispiravano proprio. Sono senza glutine e senza latte nè uova, ma davvero gustosi!
La ricetta proviene dal sito di Cucina naturale cui prendo momentaneamente a prestito anche la foto perchè non sono ancora riuscita a farne una dei miei (e spero di farcela prima che vengano spazzolati!).

Ingredienti:
50 g di mandorle
6 cucchiai di olio di girasole (io ho usato quello di germe di mais)
1 arancia (io ho usato un cucchiaino della polvere di arancia che posterò al più presto)
75 g. di farina di riso
75 g di fecola di patate (che non avendo in casa ho sostituito con amido di mais)
Mezza bustina di lievito per dolci
80g di zucchero integrale di canna (o altro tipo)
70-80g di cioccolata fondente in gocce (o tritata)
Latte di soia
Un pizzico di sale

Procedimento
Tritare finemente le mandorle aggiungere l'olio e la polvere d'arancia o la buccia d'arancia grattuggiata e mescolare (nella ricetta originale andavano montate con le fruste, ma io non avevo molto tempo per cui non l'ho fatto...).
 In una terrina setacciare le farine, fecola e lievito poi unire lo zucchero e il sale, mescolare e fare una fontana e mettendo il composto di mandorle, olio e arancia e la cioccolata al centro, poi mescolare. Aggiungere latte di soia quanto basta ad ottenere un impasto sodo, non molliccio.
Impastare con le mani e poi formare una palla che lasceremo riposare in frigo per mezzora.
Passato questo tempo accendere il forno a 180° , prendere l'impasto e prelevare uno alla volta pezzi della grandezza di una noce, appallottolarli e schiacciarli con le mani mettendoli nella teglia coperta da carta da forno. Se si appiccicano sulle mani potete infarinarle per andare meglio.
Una volta terminata l'operazione infornare per 15 minuti circa.
Qui sono andati a ruba, piaciuti a tutti anche ai palati più esigenti!
Li ho aggiunti al mio ricettario ufficiale e hanno già fatto un'uscita in pubblico con successo!
 

martedì 15 gennaio 2013

La carta un materiale fantastico per...giocare! w gli origami




La carta è proprio un materiale splendido per ...creare, decorare e giocare! Ultimamente ho preso un libro di origami, perchè non ho mai imparato a farli bene e mi ha sempre affascinato come da un foglio di carta si riescano a ricavare infinite forme, sempre nuove e così diverse dalla base di partenza...una piega da una parte, una diversa da un'altra, una in più e già si ottiene altro...


Per i bambini è davvero magico veder nascere qualcosa da un foglio...è la fantasia che si anima, che piega dopo piega trasforma e stupisce!Creare per loro può animare una grigia attesa, un momento di noia, può trasformarsi in storia, ma può anche diventare una vera e propria attività da fare insieme...di origami ne esistono davvero di molti tipi dai più semplici ai più complessi.

Io non mi sono ancora cimentata seriamente, ma due origami che amo particolarmente sono il cane

tutorial

che è semplice e adatto ai bambini più piccoli (e agli inesperti come me...) e la cocotte ...

sabato 29 dicembre 2012

Shampoo veloce, naturale ed economico



Questa ricetta l'ho presa dal blog naturalmente felice e devo dire che in un primo momento la sua semplicità mi ha lasciato quasi perplessa!essendo però a base di bicarbonato, che adoro per la sua efficacia e per essere un jolly tuttofare, ho deciso di provare...inoltre anche il blog cui l'ho trovata è affidabile...

L'ho provato e devo dire che sono rimasta soddisfatta!
Ingredienti:
1 cucchiaio di bicarbonato
1\2  bicchiere di aceto
3 gocce di olio essenziale
Sciogliere il bicarbonato in acqua calda (chi ha necessita di lavarsi fuori casa può tranquillamente prepararlo preventivamente utilizzando vecchi flaconcini) e fare lo shampoo come di consueto, massaggiando bene e poi sciacquando. Per il secondo lavaggio usare il mezzo bicchiere di aceto con 3 gocce di olio essenziale, massaggiare e sciacquare. Se va negli occhi brucia, nel caso si sciacqua abbondantemente con acqua.
Prima di consigliarvelo l'ho provato per un pò e devo dire con ottimi risultati i capelli sono lisci, puliti, e soprattutto senza forfora. Io avendo i capelli corti non ho il problema dei nodi e quindi non l'ho sperimentato, ma nel blog di provenienza della ricetta si segnalava anche questo effetto positivo, cioè la loro assenza!
Ottimo anche per i bambini; si può aggiungere un pò d'olio (extravergine di oliva, mandorle, jojoba o altro olio da voi preferito) nella soluzione con bicarbonato nel caso di capelli secchi.
Provare per credere...fatemi sapere!

Immagine tratta da ilfattaccio.org

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...